Strumenti Utente

Strumenti Sito


iter_decreto_la_buona_scuola

ITER DEL TESTO IN DISCUSSIONE ALLA CAMERA

Testo inviato dal Senato

Emendamenti presentati

Perchè il riferimento all’art. 5, comma 2, del d.l. n. 93/2013 convertito dalla l. n. 119/2013 presente nel Disegno di Legge ora in votazione alla camera apre la porta al gender ?

Perchè l' articolo 5 rimanda all’applicazione nelle scuole dei principi espressi nel “Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere” dove nel paragrafo 5.2 si legge: “Obiettivo primario deve essere quello di educare alla parità e al rispetto delle differenze, in particolare superare gli stereotipi che riguardano il ruolo sociale, la rappresentazione e il significato dell’essere donne e uomini, ragazzi e ragazze, bambine e bambini, sia attraverso la formazione del personale della scuola e dei docenti, sia mediante l’inserimento di un approccio di genere nella pratica educativa”.

= 9 LUGLIO 2015 =

Tra le proteste delle opposizioni, quelle di una piccola parte della minoranza del Pd e dei sindacati degli insegnanti, la Camera ha dato il via libera finale alla “Buona Scuola”. I voti a favore sono stati 277, quelli contrari 173. 4 gli astenuti.

A favore hanno votato Pd, Area popolare (Ncd-Udc), Scelta civica, Pi-Cd, Psi, Minoranze linguistiche. Contrari M5s, Forza Italia, Lega, Sel, Alternativa libera, Fratelli d'Italia. Tra le fila del Pd Carlo Galli, anche a nome anche di altri deputati democratici, ha votato “no” al provvedimento. Filippo Fossati, sempre del Pd, si è astenuto. L'ex Stefano Fassina, adesso al Misto, ha votato contro.

ALTRO MATERIALE
iter_decreto_la_buona_scuola.txt · Ultima modifica: 2015/07/09 15:57 da sergio

Strumenti Pagina